In piedi

image

Direi che l’ immagine qui a fianco è abbastanza esplicita riguardo la novità di questi giorni, come già previsto un mesetto fa Alma non ha fatto passare molto tempo tra il gattonamento e l’alzarsi in piedi da sola, anzi, si può tranquillamente affermare che gattonare è semplicemente il mezzo, il fine è lo stare in piedi nei vari angoli della casa. Bisogna dire che la ragazza è decisamente spericolata nonché amante del rischio, noi invece teniamo l’ arnica sempre a portata di mano, non passa sera infatti che non pesti il crapone (è semplicemente un modo di dire, in effetti è tanto piccina quanto carina), vuoi perché perde l’ equilibrio, vuoi per un eccesso di confidenza, vuoi per una distrazione sta di fatto che più che Alma al momento mi sembra di avere Maggie (Simpson), come figlia. I suoi posti preferiti sono, le casse dell’ acqua, perfette finché sono intere, un po’ meno man mano che si aprono le bottiglie, il seggiolone, ottimo perché pieno di appigli che permettono di passare gradualmente da sdraiati a seduti a in piedi a… appesi! Anche libreria, frigorifero e letto riscuotono discreto successo ma il divano è indiscutibilmente al primo posto, il problema è che tale oggetto è tanto bello e comodo quanto insidioso, basta appoggiarsi dove il tessuto copre senza riempire e il capitombolo è assicurato, stasera ad esempio, invece che al tessuto del divano Alma s’ è aggrappata alla felpa appoggiata sopra, patapum! Ed è questione di un attimo, io ero lì ad una spanna eppure non ho fatto in tempo a prenderla se non al primo rimbalzo, che poi il seguente pianto è più per lo spavento che per il dolore, prova ne sia il fatto che dopo tre-minuti-tre stava ridendo beatamente in braccio alla mamma, la verità è che è così bello vederla esplorare il mondo che anche piccolo incidente rappresenta una tappa fondamentale, ragion per cui… ARNICA!

Annunci

3 mesi!!!

Ebbene si, oggi si taglia l’ importante traguardo dei 3 mesi. Alma ha festeggiato con una doppia razione di tetta e andando a letto un po’ più presto del solito, anche perchè la giornata è stata di quelle faticose, in mattinata a lezione di massaggio neonatale con la mamma, pomeriggio vaccinazioni, con tutti i dubbi del caso (un giorno tratterò l’ argomento) e in fine la visita della nonna Bruna.

In fin dei conti 3 mesi sono veramente una tappa importante, si comincia ad usare l’ ovetto, la culla si fa sempre più stretta, i 5 kg sono ormai un ricordo…

Insomma noi la facciamo semplice ma in 3 mesi Alma è diventata forte, ora tiene su bene la testolina (o il crapone come lo chiamo io) e si fa sentire quando c’ è qualcosa che non le va. Devo dire che siamo stati ancora fortunati, Alma mangia dorme ed esplora ma è di una tranquillità imbarazzante, forse è meglio dirlo sottovoce ma è veramente una brava bambina, per il momento. Unica nota stonata… la cacca! Poca e a forza, con la stagione calda alle porte non posso che prevedere microclismi in quantità!

Va bene, sono stati tre mesi buoni, ti auguro di continuare coi tuoi sorrisi, i tuoi gorgheggi e… le tue puzzette, almeno quelle!

Auguri piccola Maia

IMG_1769BUONGIORNO MONDO!

direbbe qualcuno, ma oggi è un giorno molto speciale per me e per mia figlia, oggi è il suo compleanno e quindi credo sia più appropriato un bel AUGURI MAIA! Ho deciso di iniziare a scrivere questo diario proprio il giorno del suo compleanno come una nuova nascita e con le parole che 4 anni fa avevo scritto appena tornato a casa dall’ ospedale:

“Alle 00:37 è nata Maia, evviva!!!! è venerdì mattina, molto mattina, la città è immersa nel silenzio irreale, io sono stanco morto ma felice come non mai. I ricordi di questa notte mi accompagneranno per il resto della vita, già lo so, saranno la coperta che mi farà addormentare, saranno un porto sicuro nei giorni di tempesta, un raggio di sole in una giornata uggiosa. Io e la mamma eravamo lì in quella stanza un poco angusta, dopo una giornata lunga come solo quelle sanno essere, tu non avevi che pochi secondi di vita, ma in quella manciata di tempo l’ intera vita mi è passata tra gli occhi e la mente, ben arrivata piccola mia!”

Ricorda che il papà è sempre con tè, oltre il tempo, oltre ogni cosa. Auguri Maia